cambiare colore capelli

Cambiare colore capelli, può sembrare semplice, ma è sempre così? Dipende da diversi fattori e non bisognerebbe mai azzardarsi a modificare il colore in modo drastico, questo perché alcuni colori miscelati con quello naturale potrebbero dare risultati non graditi.

Ecco alcuni suggerimenti per cambiare i capelli, a seconda della base naturale o tinta dalla quale si parte!

Cambiare colore capelli: partendo da una base naturale bionda

colore capelli - cambiare colore capelli

Se siete bionde naturali avete la fortuna di poter scegliere innumerevoli colorazioni. Infatti, i capelli biondi naturali si adattano molto bene a essere tinti, in quanto si parte da una base che riesce ad adattarsi bene ai prodotti per tingere i capelli.

Se hai i capelli biondi puoi scegliere di ottenere:

Un Biondo platino: in base alla colorazione di partenza bisogna scegliere di utilizzare uno schiarente più o meno forte per ottenere un biondo quasi bianco. Dopo di ché si dovrà scegliere una tinta per ridefinire il colore, si può scegliere tra il platino o il perla, per delle tonalità quasi nordiche.

Tonalità dal miele al biondo rame: se sei bionda, puoi scegliere di spaziare tra tutte le varie tonalità di biondo come: cenere, miele, grano, dorato, ecc…

Tinte colorate: le bionde possono tranquillamente scegliere di colorare i capelli, schiarendoli prima di qualche tonalità, con colori pastello come: rosa, lilla, celeste, viola e blu.

Colori scuri: Se avete i capelli biondi naturali allora potete azzardare anche colorazioni scure che vanno dal castano medio, il nero, il mogano sino al rosso.

Cambiare colore capelli: dal biondo tinto

Se avete una base bionda frutto di una tinta o di decolorazioni non naturali, si può scegliere di cambiare il colore dei capelli, scegliendo tra tutte le varie tonalità di biondo dalle più chiare a quelle più calde e morbide.

Anche il rosso è un’opzione che si può prendere in considerazione, quando si hanno i capelli tinti. Oppure si possono scegliere colori più scuri, ma solo previa visione di un parrucchiere esperto. Il biondo tinto contrasta con il castano e i capelli potrebbero diventare verdi! Quindi è meglio affidarsi a un professionista per riuscire a cambiare drasticamente colore.

Dal nero al biondo: è possibile?

Passare dal nero al biondo è possibile, ma è un’operazione molto complessa che rischia di rovinare irrimediabilmente i capelli. Questa operazione dev’essere seguita assolutamente da un parrucchiere, e solitamente ci vogliono mesi di lavoro per passare dal nero al biondo.

Per passare dal nero al biondo è necessario passare da una tonalità all’altra gradualmente. Si passa dal nero al castano scuro, poi al castano medio, al rame e infine al biondo. Se non siete sicure di questo cambiamento drastico, è meglio evitare, e provare a fare solo dei colpi di luce o delle meches. 

Cambiare colore capelli: se si ha la base scura

Chi ha una base scura che va dal castano al nero, deve fare molta attenzione a cambiare colore di capelli. Di solito, le donne che hanno una base scura devono scegliere colori intensi come: il mogano, il rosso, il castano dorato, il cioccolato, il ciliegia, il viola, il blu ecc…

Passare da una base scura a una bionda, invece, può essere difficile. Non è un’impresa impossibile, ma in base ai propri capelli, il parrucchiere può consigliare o meno come procedere per cambiare il colore dei capelli.

ir?t=nuovicapelli 21&l=alb&o=29&a=B00E4L02O0 - cambiare colore capelliir?t=nuovicapelli 21&l=alb&o=29&a=B01M0XS9KV - cambiare colore capelliir?t=nuovicapelli 21&l=alb&o=29&a=B00E4L10QE - cambiare colore capelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!